Il Pandolce genovese con la ricetta per Natale

Ecco le istruzioni per preparare i pandolce genovese, un dolce natalizio a base di uvetta e canditi


Il pandolce genovese è una ricetta tipica del Natale della tradizione della cucina ligure, è davvero buonissimo e ricco di profumi e sapori. Il pandolce, come dice la parola stessa, è un pane dolce arricchito da pinoli, canditi, acqua di fiori di arancio, semi di finocchio e moltissima uvetta, un dolce davvero buonissimo che potete accompagnare con marmellate ma anche gustare al naturale, magari riscaldato alla piastra o nel forno. Il pandolce è un perfetto regalo di Natale da preparare e donare alle persone che amate.
Ingredienti

  • 1 kg di farina
  • 400 gr di uvetta
  • 350 gr di burro
  • 300 gr zucchero
  • 100 gr di pinoli
  • 100 gr di cedro candito
  • 80 gr di scorze d’arancio candite
  • 50 gr di lievito di birra
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio
  • 2 cucchiai di acqua di fior d’arancio
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Prendete una tazza e mettete dell’acqua, riscaldatela e poi sciogliete dentro il lievito di birra. Prendete una planetaria (o le fruste elettriche a cui dovrete mettere i ganci) e mettete dentro il composto di lievito e acqua e poi metà della farina, iniziate a mescolare, unite altra se occorre e impastate fino ad avere un panetto liscio e compatto. Coprite con la pellicola e fate riposare per un paio d’ore.

Nel frattempo mettete l’uvetta in ammollo in acqua tiepida per farla rinvenire, poi tagliate a pezzettini il cedro e l’arancia candita. Riprendete l’impasto, unite la farina, lo zucchero e un pizzico di sale, impastate e poi unite pinoli, cedro, arancia, uvetta scolata e strizzata, semi di finocchietto e l’acqua di fior d’arancio. Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente e poi aggiungetelo all’impasto, impastate con le mani o con la planetaria fino ad avere un panetto omogeneo e morbido, ma ben lavorabile. Se occorre potete aggiungere ancora un po’ di farina.

Dividete l’impasto in 3 o 4 porzioni e formate delle palle che dovete poggiare in delle teglie coperte di carta da forno, poi coprite tutto con la pellicola e fate lievitare per 5 – 6 ore, se occorre anche tutta la notte. Poi cuocete i pandolci in forno a 180°C per 50 minuti, abbassate a 160°C e proseguite la cottura per 20 minuti.

Foto | da Flickr di skrb e skrb

  • shares
  • Mail