Come si fa la crema chantilly e come si usa nei dolci


Sveliamo l’arcano della crema Chantilly, un termine usato molto spesso ma che altrettanto spesso viene frainteso. La crema Chantilly prevede tre ingredienti: panna montata, zucchero a velo e vaniglia, spesso però viene confusa con la crema diplomatica che invece è la crema Chantilly mescolata con la crema pasticcera. Due ricette simili ma molto diverse, entrambe versatili e deliziose.

Vediamo insieme come si fa la crema Chantilly, quali sono le proporzioni e come si può utilizzare nei dolci. Vi avverto, questa golosa crema crea dipendenza quindi state attenti, lo sappiamo tutti che la prova costume incombe!

Ingredienti

  • 250 ml di panna fresca
  • 50 gr di zucchero a velo
  • 1 bacca di vaniglia

Preparazione
Mettete la panna nella planetaria e iniziate a montarla, poi unite lo zucchero a velo poco per volta e continuate a montare bene. Prendete la bacca di vaniglia, tagliatela verticalmente e con la punta di un coltello prelevate i semini, poi uniteli alla crema. Montate la panna a neve e riponetela in frigorifero, coperta dalla pellicola trasparente, fino al momento di usarla. Se volete potete sostituire la vaniglia con un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia o, al limite, con due bustine di vanillina che però è un prodotto chimico e industriale che non ha nulla a che vedere con la vaniglia.

La crema Chantilly è una delle farciture più utilizzate in pasticceria, si può usare per farcire e decorare le crostatine, le torte di compleanno, i bignè, i cestini di frolla e tutto quello che vi viene in mente. E’ ottima per fare la millefoglie alternando la sfoglia, la Chantilly e frutta fresca, oppure cioccolato.

Foto|Flickr

  • shares
  • Mail