Le ricette dei frullati vegani più buoni per chi non beve latte vaccino

Che sia per etica o per scelta di salute, i frullati vegani sono il non plus ultra della bontà e del colore. Un fresco spuntino ricco di vitamine e sapore, ideale con i primi caldi stagionali.

Primo sole, primi caldi e tanta voglia di freschezza? Certo, il nostro fisico sa sempre di cosa ha bisogno, a seconda della stagione che corre. E questo periodo è quello perfetto per fare il pieno di energia e vitamine per arrivare all'estate piene di vita e salute. Per uno spuntino sano e ricco di antiossidanti, ecco alcune gustose ricette di frullati vegani, ideali per chi non vuole o non può bere latte vaccino.

Partiamo con il frullato agrumato al lime e latte di mandorla. Per farlo servono: il succo di mezzo lime spremuto fresco, una banana piccola tagliata a tocchetti, un bicchiere abbondante di latte di mandorla, dieci mandorle tritate, mezzo cucchiaino di cannella in polvere. Gli ingredienti vanno frullati tutti insieme per qualche minuto, fino a che il composto non è liscio e omogeneo. Pronto per rinfrescarci il palato.

E per i pomeriggi più caldi, in cui ci serve l'effetto tonicizzante delle erbette fresche, perché non provare il frullato cetriolo e menta? Ci occorreranno: 1 cetriolo sbucciato e fatto a pezzetti piccoli, una decina di foglioline di menta, mezzo bicchiere di latte di mandorla, un cucchiaio di zucchero di canna grezzo. Frulliamo il tutto per bene, versiamo nel bicchiere e decoriamo con una fogliolina di menta. Più buono di un mojito e certamente analcolico.

Per le amanti dei gusti dolci, il frullato ideale è certamente quello con latte di cocco e fragoline fresche, per cui servono: 2 bicchieri di latte di cocco (meglio se bio), una decina di fragole lavate, tagliate e mondate del picciolo, due cucchiai di farina di cocco, un cucchiaio di zucchero di canna, poche gocce di estratto di vaniglia (a seconda del gusto). Iniziamo portando a bollore le fragole in 4 tazze d'acqua con estratto di vaniglia e zucchero. Abbassiamo la fiamma, lasciamo andare per dieci minuti e poi spegniamo. Aggiungiamo la farina di cocco, mescoliamo e attendiamo che il composto si freddi prima di frullarlo assieme al latte di cocco.

È rosso, allegro e ricco di beta carotene il frullatone alla barbabietola, ideale per preparare la pelle alla tintarella. Ci occorreranno: 1 barbabietola di medie dimensioni già sbucciata e tagliata, 6 carote sbucciate e tagliate, la purea di 1 patata dolce (fatela bollire in acqua calda per mezz'ora e poi procedete a sbucciarla e schiacciarla), due bicchieri di latte di riso bio, mezzo cucchiaio di zucchero di canna o uno di sciroppo d'acero. Mixate tutti gli ingredienti con il blender alla massima potenza e poi godetevi il risultato. Un vero toccasana per il sistema immunitario e per la bellezza di pelle e capelli.

E se siamo reduci da una giornata piena o da una sessione estenuante di fitness, recuperiamo energie con il mitico frullato alla banana: 3 banane tagliate a pezzetti, 10 fragole, due bicchieri di latte di soia, 1 cucchiaio di burro di arachidi, un pizzico di zenzero in polvere, tre gocce di stevia liquida (opzionale). Frullate tutti gli ingredienti fino a che il composto non sarà liscissimo e ben amalgamato. Poi travasate nel bicchiere e gustate. Non vi sentite già più in pace con l'universo?

Foto | da Flickr di TinyTall

  • shares
  • Mail