I blush minerali da scegliere a seconda delle proprie esigenze di make up

Matt o shimmer, compatto o in polvere libera, pescato o rosato, come scegliere il proprio blush minerale a seconda delle esigenze di make up che abbiamo? La decisione è tutt'altro che semplice, in quanto il classico rossore sugli zigomi, non sempre deve essere pronunciato, anzi! Molto spesso serve che sia appena accennato, posato con leggerezza solo per dare un effetto salutare all'incarnato, mentre ci sono serate particolari in cui si esige un trucco più importante anche sulle guance.

Il trucco minerale ci aiuta molto in ciascuna di queste occasioni, liberando la nostra bellezza più naturale e fanciullesca oppure la versione sofisticata da gran soirée o ancora quella un po' vamp. Vediamo quindi insieme quali tipologie di texture e quali brand sono più indicati in ognuno di questi casi.

Partiamo con un'uscita recente, marchiata Neve Cosmetics. Questo marchio, italianissimo, vegano e molto apprezzato, in onore al periodo primaverile ha fatto uscire un blush molto interessante: il Pink Moon. Tale prodotto è un rosa pesca con riflessi argentati, che fa apparire le nostre guance come colorate da bellissimi fiori d'arancio. Per un look da giorno molto naturale e dal sicuro effetto "bonne mine", questa scelta è la più indicata, specie se avete la carnagione di latte e i capelli biondi o rossi.

Ancora meno artefatto, in quanto rigorosamente matt è l'Everyday Minerals Cheeks Blush, in sei varianti di colore, tutte bellissime. Per le ragazze dagli occhi verdi e carnagione chiara è perfetto l'All Smiles, che è un adorabile aranciato molto tenue. Per chi ama l'effetto cipria, in pieno stile fanciulla d'altri tempi, è invece il Daydream la tonalità perfetta. In ultimo, per le ragazze che amano l'effetto un po' bambola, che sta tornando tanto di moda, non possiamo che suggerire il Wild Vines, un rosa carico bellissimo che dà luce immediata. Un vero must per il day time.

E non potevamo non citare il marchio Itay Beauty, cui Pinkblog ha dedicato un post intero per recensire alcuni dei suoi prodotti. Il migliore è stato proprio il blush e precisamente il Cinnamon Spice, un bellissimo dual-chrome con sottotono pescato dalla finitura shimmer. Polvere finissima e morbidissima permette una stendibilità perfetta sul viso, ma i suoi riflessi lo rendono in realtà perfetto per un all over make up, in quanto ha una resa splendida anche come ombretto e come gloss, mescolato ad un balsamo labbra trasparente. Promosso soprattutto per le occasioni serali.

Mettiamo in lista anche il Blush Velvet di Bare Escentual, un rosso vinaccia opaco che dà un immediato effetto "diva". Ma in realtà anche effetto Dita, in quanto è il tipico colore "vintage" tanto usato dalla Von Teese, regina di burlesque e di stile anni 50. Per apparire come una moderna Bettie Page nei suoi anni ruggenti, il Blush Velvet viene in aiuto, donando all'incarnato un look da copertina retrò. Però per dovere di cronaca, dobbiamo anche dirvi che nelle formulazioni Bare Escentual è quasi sempre presente il Carmine, quindi per chi segue la filosofia Vegan questi prodotti sono da evitare.

Completamente vegani sono invece i due cosmetici seguenti, dalla texture cremosa, in quanto con l'arrivo del caldo estivo le polveri potrebbero non farci sentire troppo a nostro agio (sempre ricordando però che mescolandole ad un gel trasparente possiamo comunque trasformarne la consistenza). Il primo è a marchio Inika, garanzia di altissima qualità, ed è la Light Reflect Crème. Già dal nome capiamo che il prodotto è altamente perlescente. Questa crema infatti, non è solo un ottimo illuminante per viso e decollete, ma dà anche un leggero colore rosa seta agli zigomi. Per brillare al chiaro di luna nelle serate in riva al mare è insostituibile.

Il secondo è un cosmetico minerale per caso, naturale per scelta, in quanto è della scuderia 100% Pure, un brand californiano (come Itay del resto) che ha fatto dell'organico il suo marchio di fabbrica. Il minerale c'è, in quanto nella lista INCI troviamo sia la Mica sia la Silica, ma l'effetto speciale è la sua colorazione data dalla frutta al suo interno! Pigmenti di fragola, mirtillo, prugna, lampone, albicocca (and so on...) si mescolano a burro di avocado, olio di rosa mosqueta e caprifoglio giapponese. Il cosmetico si chiama Fruit Pigmented Pot Rouge Blush e le sue colorazioni ci hanno conquistato tutte. Davvero perfette e freschissime per l'estate.

Foto | da Flickr di Jenn Dufrey

  • shares
  • Mail