Come correggere le imperfezioni della pelle con il make up

Rughe, rossori della pelle, vene in evidenza, occhiaie o tratti del viso troppo marcati, possono essere corretti e camuffati con il giusto make up.

Per qualche strana ragione nessuna donna ama completamente il proprio viso, incaponendosi su alcuni difetti veri o immaginari che non la fanno sentire a proprio agio. Le fissazioni sono decisamente difficili da demolire, mentre le imperfezioni reali quali segni del tempo, pigmentazione della pelle non omogenea o tratti somatici troppo marcati, si possono facilmente correggere con il make up. Vediamo come.

Partiamo dalle proporzioni. A volte ce la prendiamo con un naso troppo sporgente o con un mento piuttosto invadente, senza considerare che demonizzare i nostri segni distintivi serve solo a peggiorare il problema. Invece basta poco per valorizzarci con pochi prodotti cosmetici e con due tecniche affini l'una all'altra che ci danno una mano. Parliamo di contouring e highliting, due metodi complementari per mettere più in ombra le zone che non ci piacciono e in luce quelle più strategiche. Il tutto sfruttando solo fondi e correttori di colori diversi e il metodo del chiaro-scuro.

Per mimetizzare, invece, le prime rughe di espressione c'è il primer, declinato in più varianti in grado di agire su una zona specifica del viso. Questo prodotto è un cosmetico quasi sempre a base siliconica, in grado di riempire letteralmente i piccoli cedimenti della pelle, come le tanto detestate rughe. In questo modo il fondotinta eviterà di muoversi e fissarsi proprio negli incavi, e la pelle apparirà più tesa, meno affaticata e più giovane. Almeno per le sere più importanti.

Se il problema da correggere sono invece brufoli, occhiaie o couperose, la scelta dei colori giusti di fondotinta e correttore risolve subito il problema. Dobbiamo sempre ricordarci che dobbiamo scegliere una tinta che sia complementare a quella del difetto in questione: in particolare agiremo con giallo e arancio nelle zone scure degli occhi, in quanto questi colori sono i complementari di blu e viola, mentre per le zone arrossate dobbiamo puntare sul verde, che minimizza all'istante le pelli "di fuoco".

Altro problema che talvolta abbiamo è quello di non amare le nostre labbra perché troppo grandi o troppo sottili. Ebbene, qui è la matita che corre in nostro soccorso. La classica lip liner ci può essere utile per fare contorni non proprio fedeli all'originale, uscendo lievemente dai bordi e ingrandendo o rimpicciolendo la bocca. Ricordiamoci solo di passare prima un buon fondo coprente su tutta l'area, in modo da poter lavorare su una "tela bianca" dove è più facile disegnare la forma più soddisfacente.

In ultimo, per chi proprio non sopporta la sua pelle un po' lucida che fatica a trattenere il maquillage e che fa sentire costantemente (e negativamente) sotto i riflettori, suggeriamo di provare i cosmetici minerali, in particolare a base di silica e una buona quantità di ossido di zinco, minerali che assorbono l'unto in eccesso e regolano la produzione sebacea. Magari in estate, con l'abbronzatura che ci fa da fondotinta e l'acqua di mare che disinfetta la pelle, potremo anche solo usare una buona cipria minerale. Avremo un aspetto radioso.

Foto | da Flickr di Neon Tommy

  • shares
  • Mail